Caricamento in corso
Rassegna Stampa

Salvare il prossimo decennio

Sassilive – mercoledì 27 aprile 2011

Per i Dialoghi fra economia e società venerdì 29 aprile 2011 alle ore 19.30 presso la Mediateca provinciale l’Associazione Energheia presenta l’incontro con il professor Roberto Vacca dal titolo: “La conoscenza come antidoto alla crisi economica e alle paure collettive” in programma

Proseguono gli incontri sule tematiche inerenti la società. Dopo gli  incontri con Serge Latouche sulla “Decrescita serena”, e Stefano Bartolini sul “Manifesto per la felicità”, ovvero i nuovi indicatori della qualità della vita.
– Benessere Interno Lordo(BIL) che spostano il focus dalla ricchezza del Paese a quella dell’individuo, della famiglia e dei rapporti interpersonali, è il momento di parlare della conoscenza, che, in un momento di crisi economica e politica, la sola via per la sopravvivenza e per la creazione di una società matura, controversa, prospera e libera.

Il 19 agosto 2009 Ben Bernanke, presidente della Federal Reserve, partecipando a una conferenza di presidenti di banche centrali nel Wyoming, ha dichiarato: “L´economia comincia a emergere dalla profonda e globale depressione, si ritiene che nel giro di un anno, si vedranno sostanziosi progressi”. Pochi giorni dopo, l´economista Nouriel Roubini, più attendibile, (il primo a riconoscere la crisi nel 2006) ha definito ingiustificato il consenso di vari economisti sull´imminente fine.

Biografia Roberto Vacca

Roberto Vacca è un ingegnere, scrittore e divulgatore scientifico italiano.
Laureato in ingegneria elettrotecnica e libero docente in Automazione del Calcolo (Universita’ di Roma). Docente di Computer, ingegneria dei sistemi, gestione totale della qualita’ (Universita’ di Roma e Milano). Fino al 1975 Direttore Generale e Tecnico di un’azienda attiva nel controllo computerizzato di sistemi tecnologici, quindi consulente in ingegneria dei sistemi (trasporti, energia, comunicazioni) e previsione tecnologica, realizza numerosi programmi TV di divulgazione scientifica e tecnologica.
Nel 1960 diventa libero docente in Automazione del Calcolo presso l’Università di Roma, dove svolge l’attività di docente di Calcolatori Elettronici fino al 1966; lo stesso anno diventa membro dell’IEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers). Nel 1961 rappresenta l’Italia alla I Conferenza Internazionale su Traffico e Trasporti di Washington e l’anno successivo (1962) diventa direttore generale e tecnico presso la CGA un’azienda privata con cui collaborerà fino al 1975. Negli anni compresi fra il 1967 e il 1972 svolge l’attività di rappresentante del Ministero dei Lavori Pubblici (oggi chiamato Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti) presso l’OCSE sui sistemi elettronici di controllo del traffico urbano e autostradale. Nel 1975 inizia l’attività, che svolge ancora oggi (2005), di consulente in previsione tecnologica, ingegneria dei sistemi, campagne di corretta informazione su grandi progetti tecnologici, management e formazione. L’autore, oltre a svolgere l’attività di docente e ricercatore, si è spesso dedicato alla divulgazione scientifica. Ha condotto alcune trasmissioni televisive di divulgazione scientifico-tecnologica tra cui Parole per l’avvenire (trasmesso su Rai 2) ed ha svolto l’attività di consulente per alcune reti televisive, come Rai Educational. Numerose sono anche le apparizioni televisive dove viene spesso invitato in qualità di esperto e futurologo a varie trasmissioni; ad esempio nel 2005 ha partecipato a Che tempo che fa di Fabio Fazio e all’Incudine di Claudio Martelli ed è stato invitato in qualità di ospite allo spettacolo di Beppe Grillo tenutosi a Milano e intitolato Beppegrillo.it. Oltre a questo pubblica, periodicamente articoli su vari quotidiani nazionali, tra cui: Nòva – IlSole24Ore e riviste di divulgazione scientifica come ad esempio Newton. In queste attività oltre a trattare temi prettamente scientifici Vacca sottolinea spesso il ruolo fondamentale che l’insegnamento e la ricerca scientifica hanno per la crescita di un paese e su come queste in Italia siano spesso trascurate e messe in secondo piano rispetto alle altre priorità del paese.
Opere
Narrativa
Il robot e il minotauro (1963); Esempi di avvenire (1965); La morte di megalopoli (1974); Greggio e pericoloso (1975); Perengana (1977); La Suprema Pokazuka (1980); Tutto mistero (1984); Il labirinto della memoria (1988); Dio e il computer (1989); Questo barbaro dominio (1991); Una sorta di traditori (1997); Kill? (2005) romanzo.
Saggistica
Il medioevo prossimo venturo (1971); Manuale per un’improbabile salvezza (1974); The Coming Dark Age (1973); Tecniche modeste per un mondo complicato (1978); Come imparare più cose e vivere meglio (1982); Come amministrare se stessi e presentarsi al mondo (1983); I futuri possibili (1984); Rinascimento prossimo venturo (1986); Comunicare come (1990); La via della ragione (1993); Qualità globale (1995); La politica è un’altra cosa (1995); Consigli a un giovane manager (1999); Dr. Dolittle and Dr. Talkalot (2000); Patatrac! Crisi: perchè? Fino a quando? (2009); Salvare il prossimo decennio (2011).