Premio I Brevissimi di Energheia

Quando la scrittura rappresenta una via d’uscita!

        La carta vincente dei componenti di Energheia è la passione per la cultura nelle sue molteplici forme: e così un Premio letterario può anche svilupparsi e consolidarsi sulla rete con la sezione de I brevissimi di Energheia – Domenico Bia, intitolato ad un componente dell’associazione prematuramente scomparso, e rivolto al popolo telematico.
      I brevissimi è un premio a tema, molto breve – max 4000 battute -, che si svolge interamente on line, dalla scrittura alla lettura, sino alla indicazione dei dieci racconti più votati, pubblicati sul sito dell’associazione.

       I temi oggetto della competizione, negli anni passati, hanno riguardato i cinque sensi. Nell’ordine (il viola, gli odori, il gusto, sfiorare, suoni, e il sesto senso).

      Esauriti i cinque sensi, gli scrittori si sono cimentati sulle virtù cardinali: (la temperanza, la forza, la prudenza e la giustizia).

    Quindi è stata la volta dei sette peccati capitali: (la lussuria, l’avarizia, l’accidia, l’invidia, la superbia, l’ira e i peccati di gola).

     Dal 2017 al 2022 si è passati ad elaborare testi sui colori: (il rosso, il giallo, il verde, l’azzurro, il bianco e il nero).

       Nel 2023 è la volta delle stagioni: Primavera

I racconti dei brevissimi di Energheia

 Premio I brevissimi di Energheia. Il bando 2023