Caricamento in corso
Rassegna Stampa

Matera,digitalizzati due libri sulla Cattedrale

PRESENTATI DALL’ASSOCIAZIONE ENERGHEIA,PRESSO LA BIBLIOTECA PROVINCIALE.

da_Notizie online.it

di_Michele Lospalluto.
conferenza stampaPresentati presso la biblioteca provinciale di Matera dall’associazione culturale “Energheia”,due libri sulla Cattedrale, alla presenza della Direttrice della biblioteca Dora Staffieri, del curatore Domenico Scavetta , dell’ingegnere Marco Pelosi esperto e di Felice Lisanti coordinatore redazionale e Presidente dell’associazione.

I due libri interessati, “Cenno storico della Chiesa Metropolitana di Matera” scritto da Francesco Paolo Volpe nel 1847 e “La Cattedrale illustrata” scritto da Giuseppe Gatti e pubblicato il 23 aprile del 1913 in occasione delle nozze di sua figlia Teresa, con Ettore Vietti. La Direttrice della biblioteca, ha sottolineato l’importanza della digitalizzazione, perché permette di accedere alla lettura di un testo in ogni angolo del mondo e quindi di farlo conoscere, soprattutto quando il testo è vecchio e per le condizioni in cui versa, non è facilmente consultabile. Il ruolo del volontariato è importante, ha ribadito, perché sopperisce alle lacune del pubblico.

E ieri alla presentazione era presente una classe di ragazzi, la prima B dell’Istituto Comprensivo “Ex V Circolo” di Matera, che ha dialogato con i presentatori dell’evento,facendo domande, dalle quali si evinceva l’interesse non solo sulla storia della Cattedrale della propria città, ma anche dei supporti informatici, di cui sono ormai esperti essendo nati nell’era digitale. Gli assenti sono stati e questo è grave per una città “Capitale della cultura europea, i rappresentanti istituzionali e del mondo della cultura. Il curatore, Scavetta ha spiegato tecnicamente ai ragazzi come si digitalizza un libro, i vari percorsi e gli obiettivi, che sono quelli di rendere un libro universale, interplanetario, e di poterlo scaricare gratuitamente. La scelta è ricaduta su quei due testi, per cogliere l’occasione dell’apertura della Cattedrale, dopo più di dieci anni di restauro, che l’ha restituita al pubblico nel suo antico splendore, ha sottolineato l’ingegnere Pelosi, che tutti possono ammirare e che i libri digitali, possono dare una mano a farla conoscere meglio in tutti i particolari.

L’associazione “Energheia” sta lavorando per digitalizzare altri libri, che a breve saranno presentati al pubblico, con l’augurio di una maggiore “sensibilità” delle Istituzioni e del mondo della “Cultura”.