Caricamento in corso
Foto incontri e attività

Libano_Baalbek – Valle della Bekaa

Baalbek, 86 km a nord-est di Beirut, originariamente dedicata al dio Baal (adorato dai Fenici), da cui prese il nome, in seguito fu chiamata Heliopolis (Città del Sole) dai Greci; più tardi i Romani ne fecero un centro di culto del dio Giove. Durante l’epoca romana, Baalbek era la città principale della Siria. In tempi più recenti, i fondamentalisti islamici hezbollah, di tendenze marcatamente anti-occidentali, ne avevano fatto il proprio quartier generale, Baalbek è stata finalmente riaperta ai turisti solo un paio di anni fa. La città moderna è molto piccola, ma le rovine romane che si trovano qui formano probabilmente il più interessante sito archeologico del paese. L’acropoli di Baalbek è una delle più grandi del mondo. Il complesso è lungo circa 300 m e ha due templi con portici, due cortili e un recinto sacro costruito durante il periodo di dominazione araba. Il Tempio di Giove, completato intorno al 60 d.C., è situato su un alto basamento in cima a una scalinata monumentale; rimangono solo sei delle colossali colonne (22 m), che danno comunque un’idea della dimensione grandiosa dell’edificio originale. Il vicino Tempio di Bacco, costruito intorno al 150 d.C., è abbastanza ben conservato. All’esterno dell’area principale c’è il minuscolo e delizioso Tempio di Venere, un meraviglioso edificio circolare con colonne scanalate.

[AFG_gallery id=’31’]