Caricamento in corso
Rassegna Stampa

“Da Sud a Sud” Fiaba Africana per testimoniare il valore dell’acqua

 
 La Gazzetta del Mezzogiorno – Giovedì 22 Aprile 2010
“Da Sud a Sud” Fiaba Africana per testimoniare il valore dell’acqua
Una fiaba tradizionale africana sul valore dell’acqua e sull’importanza dell’esperienza degli anziani. A raccontarla saranno i tredici piccoli artisti del Koinonia Team di Nairobi, in scena, domani al teatro Francesco Stabile di Potenza, con lo spettacolo “Simba na mende – Il leone e lo scarafaggio”. Lo spettacolo, ad ingresso gratuito, è promosso dall’assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Potenza, in collaborazione con Amni Onlus e il Kivuli Centre di Nairobi.
L’iniziativa rientra nell’ambito del più ampio percorso di cooperazione internazionale per la sicurezza sociale e lo sviluppo interculturale in Kenya, denominato “Da Sud a Sud”, che sarà presentato in mattinata, nel ridotto del teatro, alle 9.30, dall’assessore alle Politiche Sociali alla Provincia di Potenza, Paolo Pesacane. Aprirà i lavori il presidente della Provincia Piero Lacorazza, cui seguiranno gli interventi di Padre Renato Kizito Sesana, fondatore della Koinonia Community di Nairobi, di Gian Marco Elia, presidente di Amani Onlus e di Felice Lisanti, presidente dell’associazione culturale Energheia di Matera.
“Simba na mende” è una fiaba tradizionale africana, entusiasmante e coinvolgente, raccontata dai piccoli artisti, di età compresa tra i sette e i sedici anni, del Koinonia Children Team, guidato da Padre Kizito, missionario comboniano, e da Job Kihiko, direttore artistico del gruppo del Kenya. Non artisti qualunque, quindi, ma bambini che rappresentano in modo evidente il significato profondo dell’infanzia come valore da difendere e da trasmettere. Obiettivo dello spettacolo “promuovere l’incontro e lo scambio tra le diverse culture e offrire spunti di riflessione sull’importanza della ragione, dell’esperienza delle persone più anziane e sul valore dell’acqua, la vera protagonista di questa straordinaria favola”.
Un ponte di solidarietà dalla Basilicata alla periferia di Nairobi, dove da anni padre Kizito dirige, insieme agli uomini e alle donne della comunità di Koinonia, il Kivuli Centre, un centro sociale nella periferia della capitale del Kenya, nato per accogliere i bambini di strada, oggi importante punto di riferimento per tutte le persone povere della zona.
Il centro attualmente ospita in forma residenziale sessanta bambini e cura la crescita e l’educazione di altri di altri settanta che vivono con le loro famiglie nei quartieri circostanti. Un rifugio, come indica la parola Kivuli, che per i bambini è qualcosa di più di un semplice luogo di accoglienza: rappresenta la possibilità concreta di costruirsi un futuro. Il Centro è sostenuto da Amani, organizzazione non governativa riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri, impegnata in progetti rivolti a ex bambini di strada di Kenya e Zambia.
 
 
 
 

 

 

 

La presentazione dell’iniziativa da parte di Padre Kizito