Caricamento in corso
I Giurati di Energheia

Federico Greco

Federico Greco, regista, Vive e lavora a Roma. Porta avanti una ricerca personale sui diversi linguaggi della cultura audiovisivae realizza opere tra loro molto eterogenee, dal documentario (Stanley and UsPIIGS), all’horror (Il mistero di LovecraftE.N.D. – The Movie), alle web serie (Spread ZeroAssolti e rimborsati), ai cortometraggi(Nuit Americhèn, Angelika). ( Ospite Premio Energheia 2017_XXIII edizione; Giuria Premio Energheia 2019_XXV edizione).

Il suo esordio come autore e regista è con Stanley and Us, un lungo documentario su Stanley Kubrick realizzato insieme a Mauro Di Flaviano e Stefano Landini, composto di un mediometraggio di 58’ e di 38 episodi di circa 15’ ciascuno dedicati a ogni singolo aspetto tecnico, linguistico e personale del cinema del regista statunitense. È andato in onda su Raisat Cinema tra il 1999 e il 2001 ed è stato distribuito assieme al libro omonimo da Edizioni Lindau nel 2001.

Nel 2004 firma insieme a Mazzino Montinari Fuori fuoco, un documentario di 72’ sulle Brigate Rosse e la lotta armata in Italia, con gli interventi, tra gli altri, del regista Marco Bellocchio, dello scrittore Erri De Luca, di tre brigatisti (tra cui Geraldina Colotti) e la partecipazione come attrice di Maya Sansa.

Nello stesso anno, dirige con Roberto Leggio H.P. Lovecraft – Ipotesi di un viaggio in Italiamockumentary di 26’ che tratta del presunto viaggio nel Polesine delloscrittore di Providence, con interviste a Sebastiano FuscoGiuseppe LippiAlfredo Castelli e la voce di Roberto Herlitzka. Il breve documentario è lo spunto di partenza de Il mistero di Lovecraft, che ne sarebbe il backstage. Trasmesso la prima volta da Studio Universal nel settembre del 2004.

Dopo aver realizzato diversi altri documentari per la RAI (Il digitale nel cinema italiano e Il nuovo cinema francese in collaborazione con Michela Greco, Emidio Greco– Ambiguità e disincanto) e per altre produzioni (Piero della Francesca e il Polittico della Misericordia) scrive, dirige, fotografa e monta Voci migranti per la Fondazione Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano.

Tra il 2014 e il 2017 scrive, produce e dirige il documentario PIIGS insieme a Mirko Melchiorre e Adriano Cutraro. Con questo film Greco si discosta dal filone horror e da quello della ricerca metacinematografica e affronta il tema economico dell’austerità in relazione ai Paesi cosiddetti “PIIGS“.

PIIGS esce in sala in tutta Italia il 27 aprile 2017 e ottiene una positiva attenzione critica, nonché una sorprendente risposta da parte del pubblico. Pur essendo stato realizzato in maniera del tutto indipendente e finanziato quasi esclusivamente grazie a un crowdfunding lanciato nel 2016, il film, distribuito dalla Fil Rouge Media di Andrea Cirla, rimane nelle sale delle principali città italiane per nove settimane, prevalentemente con Circuito Cinema, e si fa strada in decine di altre sale su tutto il territorio italiano grazie a una massiccia richiesta di proiezioni evento proveniente direttamente dal pubblico. La voce narrante del film è di Claudio Santamaria.