Ali Farah Ubax Cristina

Ali Farah Ubax Cristina, è nata a Verona da padre somalo e da madre italiana, è poi vissuta a Mogadiscio(Somalia) dal 1976 al 1991, quando è stata costretta a fuggire a causa della guerra civile scoppiata nel Paese.  Si è trasferita per alcuni anni a Pècs, in Ungheria e in seguito a Verona. Dal 1997 vive stabilmente a Roma dove, nel 2001, si è laureata in Lettere presso l’Università La Sapienza. Sin dal 1999 si occupa di educazione interculturale, con percorsi rivolti a studenti di ogni ordine, agli insegnanti e alle donne migranti. Attraverso il Circolo Gianni Bosio, si è occupata della raccolta di storie orali di donne migranti residenti a Roma. Collabora, inoltre, con numerose riviste e testate come “Repubblica”, “Internazionale”, “malepeggio”, “Nigrizia”. In Italia suoi racconti e poesie sono stati pubblicati in diverse antologie e riviste. Nel 2006 ha vinto il Concorso letterario Nazionale “Lingua Madre”, indetto dal Centro Studi e Documentazione Pensiero Femminile di Torino insieme a Regione Piemonte e Fiera Internazionale del Libro di Torino. Nella primavera 2007 è uscito “Madre piccola” il suo primo romanzo, edito da Frassinelli. (Giuria Premio Energheia Africa Teller 2007_VI edizione).