Nulla accade per caso!

_di Cristina Foti_

scogli3Buonasera, porto il saluto della Società Dante Alighieri di Tripoli in Libano e dell’Ambasciatore d’Italia in Libano: Francesco Morabito, che ha sostenuto il Premio letterario Energheia nel Paese dei Cedri. Iniziativa che ha visto una notevole partecipazione di scrittori in erba, con oltre 50 racconti brevi e 15 fumetti. Quest’anno, per la prima volta consegniamo il Premio non in mani femminili, come avvenuto negli scorsi anni, ma ad uno scrittore non di origine libanese, ma che si trova lì per altre vicende.

Il Libano ha mille sfaccettature, contrasti e conflitti religiosi che creano una tensione nel bel Paese mediterraneo. In ultimo, alcuni giorni fa, il rapimento di alcuni soldati dell’esercito libanese da parte dell’Isis, ai confini con la Siria. In questo caleidoscopio di immagini e di contesti, un cenno particolare merita nel Sud del Paese, al confine con lo Stato di Israele, la presenza del contingente militare italiano. Anche quest’anno abbiamo proposto ai vari comandanti, che si sono avvicendati nelle diverse basi militari, di promuovere il Premio tra i loro contingenti e da questi è uscito il vincitore di Energheia Libano 2014.

Il Colonnello e ex Capo di stato maggiore presso la base militare si Shama, Livio Ciancarella.