Caricamento in corso
Cronistoria

Le attività dell’associazione_anno 2012

Gennaio

Sabato 7 gennaio_escursione Madonna degli Angioli_Jurio

L’escursione di Energheia sulla Murgia Materana con tappe a Madonna della Scordata, lo Jurio, le Marmitte del Torrente Jesce, Madonna di Monteverde, Madonna degli Angioli e la Grotta delle Tre Civette. Un percorso che segue il vecchio tratturo della transumanza, nei pressi della chiesa rupestre Madonna delle Vergini, fino al fondo della Gravina. Si risale l’isolotto calcareo che ospita, alla sua estremità, la cripta della Madonna degli Angioli, un tempo meta di pellegrinaggio, e la grotta delle “Tre Civette”.

 

Il bando della diciottesima edizione del Premio letterario Energheia, suddiviso per sezioni: i brevissimi D.Bia; Energheia Cinema e Nuvole di Energheia.

 

Mercoledì 25 gennaio_incontro con Alberto Lucarelli sul tema: Beni Comuni_ Palazzo Lanfranchi.

Il libro di Alberto Lucarelli: Beni comuni, dalla teoria all’azione politica, con i contributi di Luigi de Magistris e Alex Zanotelli, ridisegna le tappe decisive che hanno consentito di raggiungere un grande traguardo: riappropriarci dell’acqua, evidenziando come sia necessario passare ad un modello governativo partecipato ed attento alle esigenze reali.

 

Febbraio_

Il Bando Energheia Libano 2012, rivolto al Paese dei Cedri, con due sezioni: letteratura e fumetti.

Marzo_

Il bando Kaleidos Africa’s Picture 2012 per racconto fotografico.

Il Premio ha un duplice scopo: da un lato, stimolare i ragazzi lucani a rappresentare con proprie parole scorci, visioni, colori e realtà del Continente Nero, attraverso foto raccolte sul web; dall’altro, cercare di sensibilizzarli ai temi dell’acqua come bene comune e dell’Africa in particolare, una terra che da anni soffre per le scarsità di risorse idriche e per la mancanza di strutture e mezzi di erogazione alle popolazioni.

Aprile_

La Murgia a primavera passeggiata floristica a Sud di Matera con Giuseppe Gambetta
Domenica 15 aprile 2012.
Lungo il bordo della Gravina di Matera, che va da Madonna della Rena a San Nicola all’Ofra, è possibile osservare una flora di tutto rispetto, con presenza di piante rare ed endemiche. Inoltre lungo questo tratto è possibile incontrare anche grotte di briganti, asceteri, casini di campagna e luoghi di culto dedicati a San Michele Arcangelo e San Nicola.
Un percorso affascinante con tante suggestioni.

Maggio_

Giovedì 31 maggio_Via Ridola, conversazione con Stefano Fassina.

Siamo nel vivo di una fase straordinaria. Il termine crisi è sempre meno utile a fotografare il passaggio in corso. Siamo, in realtà, in una grande transizione articolata lungo quattro fondamentali assi: geoeconomico e geopolitico, demografico, economico e sociale, ambientale. L’asse geo- economico e geopolitico del pianeta si sposta a est e a sud. Le economie mature invecchiano a fronte di interi continenti segnati da giovani generazioni in movimento. Le diseguaglianze all’interno dei singoli Stati nazionali si ampliano e superano il limite di funzionamento degli ordinamenti democratici, oltre che delle economie. La natura, straordinaria risorsa per il benessere dell’uomo, è sempre più in sofferenza e si vendica con effetti sempre più pesanti in termini di vite perse. «Siamo a una crisi di legittimità del capitalismo».

Giugno_

Cerimonia di consegna del Premio Kaleidos Africa’s Pictures_Potenza venerdì 8 giugno, Largo Duomo.

L’iniziativa, promossa dell’associazione Energheia, dall’Assessorato alle Politiche Sociali della Provincia di Potenza, dalla Provincia di Matera e dall’Associazione Amani Ong di Milano,  ha visto la sua promozione nelle diverse Scuole Superiori della Regione Basilicata, con un notevole coinvolgimento da parte del personale docente e degli alunni degli Istituti coinvolti. In giuria: Maria Gianniti, Flavia Piccinni e Pietro Veronese.

 

Conversazione con i giornalisti Maria Gianniti_Rai e Pietro Veronese, “La Repubblica” sul tema: Guerre e giornalismo di ieri e di oggi.

Matera, sabato 9 giugno_Via Ridola

Ci sono due strade da percorrere simultaneamente per capire il mondo. Una ti porta in giro per il mondo, l’altra dentro te stesso. Un grande filosofo cinese del passato, Confucio, diceva che per conoscere il mondo non serve lasciare la tua casa. Il viaggio serve a fare esperienza dei propri sentimenti, del proprio pensiero. Non si possono separare. 

 

 

 

Sabato 9 giugno 2012

L’invito della presentazione del Premio Energheia Libano 2012  presso la sede della Safadi Foundation di Tripoli_Libano, con l’intervento delle autrici e autori libanesi che hanno partecipato al Premio nelle precedenti edizioni.

 

Settembre_

Dal 13 al 15 settembre la cerimonia di consegna del Premio letterario Energheia 2012.

  • Giovedì 13 la scrittrice Laura Durando incontra Fernando Clemot, scrittore spagnolo, insieme al vincitore del Premio Energheia Espana 2012 Alejandro Solozabal.
    • Venerdì 14 Errico Buonanno presenta – nel Museo Domenico Ridola -, “L’eternità stanca” (Laterza Editore). A seguire la proiezione dei cortometraggi prodotti dall’associazione Energheia: Scacco matto al serial killer di Pino Pignatelli

    Premio Energheia Cinema 2011_XVII edizione; Tre giorni di Alessio Cantarelli_Miglior racconto per la realizzazione di un cortometraggio.

    • Sabato 15 alle ore 20.00 la consegna del Premio letterario Energheia 2012 nel giardino del Museo Domenico Ridola.

    Nel corso della serata, alla presenza della Giuria e del pubblico la premiazione dei finalisti e dei vincitori delle varie sezioni del Premio:

    Premio letterario Energheia; I brevissimi di Energheia sul tema dell’accidia; Energheia Cinema – un soggetto per un cortometraggio; Nuvole di Energheia, storie a fumetti;

    Premio Energheia Espana 2012 con il vincitore Alejandro Solozabal.

    Premio Energheia Libano 2012 con la vincitrice Nisreen Naja.

    Ottobre_

     

    Pubblicazione della diciannovesima edizione del Premio letterario Energheia, articolato in diverse sezioni: racconto breve; I brevissimi sul tema dell’invidia; Energheia Cinema, un soggetto per un cortometraggio e Nuvole di Energheia, storie a fumetti.

     

     

    Novembre_

    Venerdì 23 novembre 2012 – ore 19.00 Centro Culturale Safadi – North Hall Tripoli. Per la settimana della Lingua Italiana nel Mondo_XII edizione sotto l’Alto Patrocinio di S.E. l’Ambasciatore d’Italia in Libano, Giuseppe Morabito la Società DanteAlighieri, Energheia  e la Fondazione Safadi Intransit | Fotografia

    “100 ITALIE, 1 ITALIA” di Gaetano Plasmati
    In occasione della mostra, il fotografo terrà i seguenti workshop:

    •24 novembre 2012 – Beirut Arab University – Tripoli Campus: “Patrimonio Architettonico”

    •26 novembre 2012- AZM Cultural Center e Università Statale, Facoltà di Belle Arti,

    Dipartimento di grafica e comunicazione visiva, III succursale: “Arredo urbano e segnaletica”

    •27 novembre 2012- Lebanese International University: “Fotografia di viaggio”

    Dicembre _

    Sabato 1 dicembre 2012 Cinema amore mio – Palazzo Lanfranchi_Matera.

    Cinema, la “settima arte”, è protagonista di “Cinema Amore Mio” dialoghi tra Matera e il Cinema, un incontro con Manlio Castagna, regista e vicedirettore artistico del Giffoni Film Festival.

    Domenica 9 dicembre 2012_Escursione al Casale rupestre del Giglio

    L’itinerario si snoda nella parte del parco della murgia materana in agro di Matera. Per visitare il complesso è necessario percorrere l’Appia,la Statale7, raggiungere l’innesto con la strada per Ginosa in contrada Alvino. Superato Telespazio, dopo circa tre chilometri, si svolta a destra lungo la strada sterrata consorziale che conduce alla masseria Venusio. Percorsi circa due chilometri si giunge nei pressi del Vallone di “Serra Bruno”. Superato il vallone si arriva finalmente al casale rupestre detto del Giglio.

    Domenica 30 dicembre 2012_Escursione a Ginosa_Taranto

    Della antica Genusium, che alcuni ritengono un traslato di Grumus o Grumentum, ricordato da Plinio e da Frontino, poco o nulla si sa. Quest’ultimo ci parla di una colonia romana dedotta ivi nel 117 dopo l’era volgare, mentre altri scrittori accennano a vasi in terra cotta, a inscrizioni, a oggetti in bronzo e a monete italo-greche rinvenute dove sorge l’attuale cittadina.