L’Albo d’oro del Premio I brevissimi di Energheia.

premio 17

Premio I brevissimi di Energheia – Domenico Bia

 

2018

I colori dell’iride – Il giallo

I primi tre classificati:

2017

I colori dell’iride – Il rosso

I primi tre classificati:

2016

I sette peccati capitali – La gola

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

Resilienza_Annalaura Trinci, Roma

2015

I sette peccati capitali – L’ira

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

              L’ira di Penelope_Liliana Gatto, Genova

2014

I sette peccati capitali – La superbia

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

Simmetrie di Alessandro Cuppini_Bergamo

 2013

I sette peccati capitali – L’invidia

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

La bambola di pezza di Umberto Gangi_Bressanone(BZ)

2012

I sette peccati capitali – L’accidia

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

L’accidia non è accidia se uccide di Roberta Angeloni_Aprilia(LT)

2011

I sette peccati capitali L’avarizia

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

Testa piena, animo vuoto di Alessandro Padovani_Pedavena(BL)

2010

I sette peccati capitali La lussuria

I primi tre classificati:

 Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

 La mano morta di Luigi Brasili_Roma

2009

Le quattro virtù: La giustizia

I primi tre classificati:

 Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

La giustizia di Ida di Margherita Bodini _Corbetta(MI)

Premio Gazzetta del Mezzogiorno – racconto scelto dalla redazione del giornale:

L’assassino compassionevole di Corrado Dal Maso_Roma

2008

Le quattro virtù: La prudenza

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia 2008 – racconto scelto dall’associazione:

SMS di Giovanni Maria Pedrani_Legnano(MI)

Premio La Gazzetta del Mezzogiorno – racconto scelto dalla redazione del giornale:

La mannequin di Lucia Sallustio_Molfetta(BA)

2007

Le quattro virtù: La forza

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

Escluso il cane, tutti son cattivi – Carlo Emiliozzi_Roma

Premio La Gazzetta del Mezzogiorno – racconto scelto dalla redazione del giornale:

Lettera da Bassora – Elisabetta Borzini_Genova

2006

Le quattro virtù: La temperanza

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

Una dipendenza di Alessandro Petrini_Pisa

Premio La Gazzetta del Mezzogiorno – racconto scelto dalla redazione del giornale:

In bocca al serpente di Sonia Garziera_Como

2005

I cinque sensi: Il sesto senso

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

Habemus Papam di Roberta Angeloni_Aprilia(LT)

Premio La Gazzetta del Mezzogiorno – racconto scelto dalla redazione del giornale:

Ariele di Riccardo Roversi_Ferrara

2004

I cinque sensi: Gusto

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

Il mio universo di Marina Bizzotto Bassano del Grappa(VI)

Premio La Gazzetta del Mezzogiorno – racconto scelto dalla redazione del giornale:

Il sole del mercoledì di Pamela Rigamonti_Pescate(LC)

2003

I cinque sensi: Il tatto

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

Una collana di corallo, rossa di Raffaele Galiero_Napoli

Premio La Gazzetta del Mezzogiorno – racconto scelto dalla redazione del giornale:

Il bello del calcio di Robert Patrick Ricciardi_Roma

2002

I cinque sensi: Suoni

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

Sordo, muto e cieco di Flavia Piccinni_Lucca

Premio La Gazzetta del Mezzogiorno – racconto scelto dalla redazione del giornale:

Igor di Elisa Guglielmi_Giusvalla(SV)

2001

I cinque sensi: Odori

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

Naftalina di Sebastiano Bisson_Castelfranco Veneto(TV)

2000

I cinque sensi: Il viola

I primi tre classificati:

Premio Domenico Bia – racconto scelto dall’associazione:

Quella parola di Cristiano Callegari_Pavia