Caricamento in corso
Foto incontri e attività

La visita dell’associazione Energheia al centro di accoglienza per i bambini di strada “Piccolo Kivuli”, nello slum di Riruta Satellite di Nairobi, gestita dalla Ong Amani di Milano

Kivuli Centre di Nairobi_

Kivuli vuol dire rifugio, nasce nel 1997 per offrire un luogo protetto a 60 ex bambini di strada, che lì vivono in forma residenziale. Vi arrivano dopo un primo contatto e con la frequenza del centro di prima accoglienza, il drop-in Kivuli Ndogo. Entrambi i luoghi si trovano nel quartiere Satellite di Riruta, a circa 45 minuti dal centro di Nairobi. Gli operatori e gli educatori del centro curano inoltre la crescita e l’educazione di altri 70 ragazzi che con il tempo sono stati reinseriti nelle famiglie di origine.
Vero e proprio centro sociale, oggi è un punto di riferimento a disposizione di tutte quelle persone materialmente povere che vivono nei quartieri di Riruta e Kawangware. Il dispensario medico, la farmacia, la biblioteca, una scuola informatica, il pozzo di acqua potabile e la polisportiva sono la ragione per cui a Kivuli ogni settimana si rivolgono centinaia di persone.


“Kivuli Centre di Nairobi

Kivuli vuol dire rifugio, nasce nel 1997 per offrire un luogo protetto a 60 ex bambini di strada, che lì vivono in forma residenziale. Vi arrivano dopo un primo contatto e con la frequenza del centro di prima accoglienza, il drop-in Kivuli Ndogo. Entrambi i luoghi si trovano nel quartiere Satellite di Riruta, a circa 45 minuti dal centro di Nairobi. Gli operatori e gli educatori del centro curano inoltre la crescita e l’educazione di altri 70 ragazzi che con il tempo sono stati reinseriti nelle famiglie di origine.
Vero e proprio centro sociale, oggi è un punto di riferimento a disposizione di tutte quelle persone materialmente povere che vivono nei quartieri di Riruta e Kawangware. Il dispensario medico, la farmacia, la biblioteca, una scuola informatica, il pozzo di acqua potabile e la polisportiva sono la ragione per cui a Kivuli ogni settimana si rivolgono centinaia di persone.