Caricamento in corso
Rassegna Stampa

Generazione Anni 80

Il Quotidiano – Venerdì 26 Febbraio 2010

“Riportando tutto a casa” di Lagioia

 

 

Generazione Anni 80

Viaggio in cerca di riferimenti

Nicola Lagioia, lunedì a Matera. L’incontro è organizzato dall’associazione culturale “Energheia” e la Libreria dell’Arco. Appuntamento alle 19.30, presso la stessa libreria, in Via Ridola.
Il volume che sarà presentato, è “Riportando tutto a casa” (ed. Einaudi). È un libro che costringe a fare i conti con molti stereotipi, raccontando, in modo nuovo, cose che credevamo di conoscere.
Apparentemente, ci troviamo a leggere un romanzo di formazione, ambientato a Bari, negli anni Ottanta.
Gli anni Ottanta, sono stati una stagione, insieme oscura e scintillante, dove la divaricazione fra realtà e desideri, si insinuava dentro le persone.
Così, Nicola Lagioia, ha spiegato il titolo del romanzo: “Per quelli della mia generazione, si tratta di riappropriarsi di un trauma senza evento. Noi non abbiamo avuto una data cruciale, da cui far discendere il resto. Ma questo non significa che, da qualche parte, negli anni Ottanta, non ci sia stato un evento catastrofico, per il sentire comune. Riportando tutto a casa, vuole indicare il riappropriarsi di qualcosa che è emotivamente informe e metterlo nella forma di un romanzo, finalmente raccontabile”. Il romanzo, involontariamente, irrompe nell’attualità.
Lagioia, classe ’73, è un autore barese. Numerosi i testi, ha collaborato con diverse case editrici, lavorato come ghost-writer e scritto sceneggiature. Il volume dell’esordio, nel 2001 è stato il romanzo “tre sistemi per sbarazzarsi di Tolstoj (senza risparmiare se stessi)”, pubblicato da minimum fax (Premio Lo Straniero).
Nel 2004 ha pubblicato per Einaudi “Occidente per principianti” (Premio Scanno; finalista Premio Bergamo; finalista Premio Napoli).
Nel 2005, ha pubblicato per Einaudi Stile Libero: “2005, dopo Cristo”, un romanzo scritto assieme a Francesco Pacifico, Francesco Longo e Christian Raimo, firmato con il nome collettivo di Babette Factory.
Dirige “nichel”, la collana di letteratura italiana di Minimum fax. Collabora con Radio 3, con la rivista “Accattone”, scopre talenti e scrive reportage.