Caricamento in corso
Rassegna Stampa

Primo posto per il giovane scrittore romano Matteo D’Arienzo

Il Quotidiano Lunedì 15 Settembre 2008

Con il racconto “Maggio” ha conquistato i favori della giuria alla XIV edizione

 
 
 

 Matteo D’arienzo, vicnitore della XIV edizione del Premio

Energheia premia la semplicità

“L’autore si è espresso con un registro stilistico maturo e consapevole, elegante, fluido, mai banale”. Con questa motivazione la giuria presieduta dallo scrittore Piernicola Silvis e composta dalla giornalista Beatrice Volpe e dallo scrittore Carlo D’Amicis, ha premiato il trentacinquenne romano Matteo D’Arienzo, vincitore con il racconto “Maggio”, della quattordicesima edizione del Premio letterario Energheia.
Pienamente soddisfatta della serata Rossella Montemurro, presidente dell’associazione, che nel suo intervento ha evidenziato come ancora una volta la vera protagonista è stata la scrittura, che continua ad affascinare tanti giovani. “In questa edizione – ha detto la Montemurro – si è registrata una buona partecipazione di racconti che hanno rappresentato anche un’ottima testimonianza della narrativa contemporanea”.