Il Premio letterario Energheia al nastro di partenza

Prendono il via le iniziative per la cerimonia di consegna del Premio letterario Energheia 2019, giunto alla sua venticinquesima edizione.

Anche quest’anno l’associazione ha promosso una serie di eventi a corollario del Premio, con una serie d’incontri con artisti, che accompagneranno il pubblico materano dal 16 al 24 settembre p.v.

Si inizia la mattina di lunedì 16 e martedì 17 al Centro Integrato Polivalente di Serra Rifusa con il laboratorio Suonare l’ascolto, con l’artista spagnolo Alex Mendizabal. Nella serata di martedì 17 settembre l’incontro con Ferruccio De Bortoli e Lucia Bellaspiga nel Giardino del Museo Ridola parleranno dell’ultima fatica letteraria del De Bortoli dal titolo: Ci salveremo.

Nella giornata del mercoledì 18 vi sarà presso il Centro Integrato Polivalente di Serra Rifusa la presentazione dell’Installazione sonora di Alex Mendizabal che rimarrà in esposizione al pubblico fino al termine dell’anno. Lo stesso artista sarà impegnato nella mattinata di giovedì 19 all’Istituto Comprensivo Semeria con un Concerto – installazione “Bolle in risonanza”, aperto, per tutta la giornata, a studenti e familiari.

Il venerdì 19 si prevede un doppio incontro, da un lato nel primo pomeriggio la scrittrice Valentina Farinaccio presenterà la sua ultima raccolta di racconti e a seguire, presso lo Spazio Espositivo del CNA Basilicata, in Piazza Duomo l’inaugurazione della mostra del fotografo Federico Palmieri dal titolo: Oltre il muro: Terra di Palestina. Sarà presente oltre al curatore della mostra Odeh Amarneh, Attaché dello Stato di Palestina in Italia.

Il sabato 20 si entrerà nel vivo della venticinquesima edizione del Premio Energheia con un laboratorio di scrittura – nel Museo D. Ridola – rivolto ai vincitori stranieri e ai finalisti italiani del concorso letterario, condotto dagli scrittori Ulf Peter Hallberg e Fernando Clemot, rispettivamente svedese e spagnolo e dalla scrittrice Tiziana D’Oppido. In serata, nel Giardino del Museo, saremo in compagnia con Federico Greco, regista; Valentina Farinaccio, scrittrice e Luigi Scarangella, cantautore, componenti la giuria del Premio che designeranno il vincitore del Premio Energheia 2019. Nella serata verranno premiati anche i vincitori delle diverse sezioni del Premio e i vincitori del Premio Energheia Europa che coinvolge Spagna, Slovenia, Francia, Israele e Libano.

Nella serata di domenica 22 settembre, nel Giardino del Museo Ridola, concerto di Eva Basteiro-Bertoli, dove la poliedrica musicista spagnola si racconterà in un concerto aperto al pubblico e organizzato con il Polo Museale di Basilicata.

Infine una serie di altri appuntamenti il 24 settembre, negli Ipogei Motta con l’iniziativa La Cultura è Capitale, promossa dall’Ambasciata di Spagna in Italia che vedrà l’esposizione di opere e foto di artisti spagnoli e performance di ballerini del suolo Iberico. Nel corso dell’incontro sarà presente S.E. Alfonso Dastis Ambasciatore di Spagna in Italia.

La domenica 29 nella Cattedrale saranno presentati libri digitali inerenti il Santo Patrono della città di Matera, S. Eustachio.

Le giornate di Energheia, diluite nel tempo, si concluderanno lunedì 14 ottobre nella Sala Levi di Palazzo Lanfranchi con il filosofo Giacomo Marramao, sul tema: Il futuro della memoria: dall’Europa delle Nazioni all’Europa delle città.

Una serie di incontri che abbracciando tutte le arti rientrano a pieno titolo nei progetti che da tempo l’associazione persegue sul territorio.