Rassegna Stampa

Il Premio Energheia 2021 sulla stampa on-line

Da www.today.it
PREMI / MATERA

 

Energheia 2021, un premio letterario agli scrittori di racconti brevi e anche fumetti

Conosciuto sia in Italia che all’estero, giunto alla sua 27esima edizione, il premio è promosso dall’associazione culturale Energheia di Matera ed è rivolto a tutti quelli che saranno in grado di realizzare racconti brevi, fumetti e soggetti per la realizzazione di un cortometraggio

 

ll desiderio di comunicare, narrare, emozionare. Tre semplici motivazioni che stanno alla base premio letterario Energheia. Conosciuto sia in Italia che all’estero, giunto alla sua 27esima edizione, il premio è promosso dall’associazione culturale Energheia di Matera ed è rivolto a tutti quelli che saranno in grado di realizzare racconti brevi, fumetti e soggetti per la realizzazione di un cortometraggio.

A chi è rivolto

L’edizione 2021 si articola in diverse sezioni. C’è quella dedicata ai racconti brevi – per un massimo di 15 pagine, a tema libero – rivolta a due fasce di età, quella che comprende giovani dai 15 ai 21 anni (rivolto ai giovani delle scuole superiori della penisola) e quella che include anche gli adulti, oltre i 22 anni.

Poi c’è il premio “I brevissimi Domenico Bia”, cui potrà partecipare chi presenterà racconti brevissimi, per un massimo di 4.000 battute spazi inclusi. Questa sezione è aperta a tutti, senza distinzione di età. Tra gli altri anche il premio Energheia Cinema: vincerà chi presenterà un soggetto per un cortometraggio, per un massimo di 4.000 battute. Il tema è libero. Infine Nuvole di Energheia dedicato alle storie a fumetti per un massimo di 10 tavole usando qualsiasi tecnica manuale. Quest’ultimo è rivolto ai giovani dai 15 ai 21 anni e anche a coloro che hanno oltre i 22 anni. La scadenza delle diverse sezioni è fissata per il 10 giugno 2021.

Anche in Europa

Al premio destinato ai cittadini italiani si affianca il Premio Energheia Europa, dedicato agli scrittori in erba dei Paesi Europei (Spagna, Francia, Slovenia, Germania e Austria) e Mediorentali (Palestina, Libano e Israele) che quest’anno si arricchisce di un nuovo paese, di forte tradizione letteraria: l‘Austria. Per partecipare è possibile scaricare sul sito www.energheia.org la scheda di iscrizione.

***

da www.museimatera.it

XXVII PREMIO ENERGHEIA DI SCENA AL MUSEO RIDOLA

XXVII edizione del Premio letterario internazionale Energheia

A partire dall’8 settembre e fino al 3 ottobre 2021, il Museo Ridola – insieme ad altri luoghi di Matera – ospiterà le iniziative per la cerimonia di consegna del Premio letterario Energheia 2021, giunto alla sua ventisettesima edizione: una serie di eventi a corollario del Premio che accompagneranno il pubblico nei giorni 8, 9, 10, 11, 12, 19 settembre, con una sua continuazione nei giorni 2 e 3 ottobre 2021.

Il programma abbraccia tutte le arti e rientra a pieno titolo nei progetti che da tempo l’associazione Energheia persegue sul territorio.

GLI EVENTI OSPITATI PRESSO IL MUSEO RIDOLA

A partire da venerdì 10 settembre, il Museo Ridola – ora Museo Nazionale insieme a Palazzo Lanfranchi – ospiterà una serie di eventi inseriti nel programma del XXVII Premio letterario Energheia. Vediamo quali:

10 SETTEMBRE 2021

Ore 19:30
Incontro con la giornalista e scrittrice Corinna De Cesare con la sua ultima fatica letteraria dal titolo: “Ciao per sempre” (Salani editore). A seguire un approfondimento a cura dei due scrittori Maurizio Bettelli e Marco Cassini su Woody Guthrie dal titolo “Woody Guthrie e dintorni”. Una discussione sul cantautore americano che narrò nei suoi testi, le problematiche dei più indigenti negli anni Trenta, nel periodo della Grande Depressione americana.

11 SETTEMBRE 2021

Ore 17:30
Laboratorio di scrittura rivolto ai vincitori stranieri e ai finalisti italiani del concorso letterario, condotto dagli scrittori Fernando Clemot e Emanuele Cerullo, dal titolo: “Scrittura e coscienza storica”. In serata, nel Giardino del Museo, saremo in compagnia con Maurizio Bettelli, musicista, scrittore; Marco Cassini, scrittore, editore; Emanuele Cerullo, scrittore; Corinna De Cesare, scrittrice, giornalista; Irene Gianeselli, scrittrice, giornalista; componenti la giuria del Premio che designeranno il vincitore del Premio Energheia 2021. Nella serata verranno premiati anche i vincitori delle diverse sezioni del Premio e i vincitori del Premio Energheia Europa che coinvolge Spagna, Slovenia, Grecia, Germania e Libano. L’Ambasciata Greca sarà rappresentata dal Console Onorario di Grecia in Italia: Dott. Stalios Campanale.

12 SETTEMBRE 2021

Ore 19:30
Doppio appuntamento con i giurati del Premio 2021. Inizia la scrittrice Irene Gianeselli che presenterà la sua ultima opera letteraria dal titolo “Il movimento del ritorno” che dialogherà con Alessio Rega. A seguire, per celebrare Dante Alighieri, Davide Di Fabrizio, reciterà il Conte Ugolino, Canto XXXIII dell’Inferno un monologo dal titolo “Io non piangea, sì dentro impetrai”. Infine la serata si concluderà con lo scrittore Emanuele Cerullo che presenterà il testo: “Il sonetto misterioso di Dante”, Dante a Bologna, storia di un legame e di una poesia.

19 SETTEMBRE 2021

Ore 19:30
Concerto gratuito dei chitarristi spagnoli Armando Orbon e Emilio Ribera Rodriguez dal titolo: “En la esencia de los estilos”. Iniziativa promossa dall’Ambasciata di Spagna in Italia.

***

da www.wltv.it

Premio letterario Energheia XXVII edizione. Il bando 2021

Giugno 10

GRATUITO

 
  • Premio letterario Enercheia

A-1 Il Premio letterario Energheia è articolato in due sezioni: scrittori dai 15 ai 21 anni / scrittori oltre i 22 anni.

A-2 Il partecipante può inviare un solo racconto inedito, a tema libero e in lingua italiana, della lunghezza massima di 21.000 battute distribuite in non più di 15 cartelle.

A-3 Il racconto deve pervenire entro e non oltre il 10 giugno 2021 – per posta elettronica al seguente indirizzo: energheia@energheia.org corredato da una nota con le generalità dell’autore.

A-4 La quota di partecipazione, a titolo di contributo spese, è fissata in 10,00 euro da inoltrare sul conto postale n. 17753740 intestato a: Associazione Energheia Via Lucana, 79 / 75100 Matera

A-4.1 Qualora partecipino più di cinque studenti appartenenti ad una stessa classe o Istituto, la quota di partecipazione simbolica è fissata in 10,00 euro complessive, da inoltrare con le stesse modalità previste al punto A-4.

A-5 Un comitato di lettura, scelto dai promotori del Premio, valuterà i racconti pervenuti per segnalarne dieci (cinque per ciascuna sezione), da sottoporre al giudizio finale di una Giuria.

A-6 Tra i dieci racconti finalisti così selezionati, la Giuria designerà il racconto vincitore e il racconto da sceneggiare cui ispirare la successiva produzione di un cortometraggio. Tutti i racconti finalisti saranno pubblicati sul sito dell’associazione – e in un’antologia che sarà inviata ai partecipanti.

  • “I BREVISSIMI DI ENERGHEIA DOMENICO BIA”

B-1 Il partecipante, senza alcun limite di età, può inviare un solo racconto inedito, avente per tema: “bianco”, della lunghezza non superiore a 4.000 battute e accompagnato dai dati e dall’indirizzo postale dell’autore – esclusivamente per posta elettronica a: energheia@energheia.org

B-2 Non è prevista alcuna quota di partecipazione.

B-3 I racconti pervenuti entro il 10 giugno 2021 saranno letti da un comitato di lettura.

B-4 I tre racconti più votati saranno oggetto di pubblicazione e premiati.

B-5 I primi dieci racconti saranno pubblicati sul sito dell’Associazione.

  • PREMIO ENERGHEIA CINEMA

C-1 Il partecipante senza alcun limite di età può inviare il testo di un solo soggetto per la realizzazione di un cortometraggio, a tema libero e della lunghezza non superiore a 2 pagine, pari a 4.000 battute accompagnato dai dati e dall’indirizzo dell’autore, entro e non oltre il 10 giugno 2021 per posta elettronica a: energheia@energheia.org

C-2 Non è prevista alcuna quota di partecipazione.

C-3 Il miglior soggetto, selezionato da un comitato di esperti, sarà premiato e tradotto in un cortometraggio.

 

– Ciascun autrice/ore può partecipare ad una o a più sezioni del Premio.

– Per tutto quanto non previsto nel presente regolamento le decisioni spettano agli organizzatori.

– L’associazione Energheia garantisce il trattamento secondo norma dei dati personali inviati.

– I racconti e i soggetti, pubblicati e non dall’associazione, restano di proprietà esclusiva degli autori.

INFO:

Segreteria del Premio – Via Lucana,79 – 75100 Matera

fax 0835264232 – mob 3471286099

www.energheia.org – energheia@energheia.org

Facebook: premio energheia Twitter: PremioEnergheia

linkedIn: Premio Letterario Energheia

***

https://iicbeirut.esteri.it/iic_beirut/resource/doc/2021/03/premio_energheia_libano_2021.pdf

Premio Energheia 2021 a Matera

http://www.softwareparadiso.it/studio/letteratura/scrittori/case_editrici_energheia.html

da https://www.liceomonticesena.edu.it/

Il Liceo Monti al premio letterario “Energheia”

Sono stati 21 gli studenti del Liceo Classico “V. Monti” che la scorsa primavera hanno partecipato al Premio Letterario Energheia (vedi link:  https://www.energheia.org/il-bando-del-premio-letterario-energheia-2021.html )mettendo alla prova con entusiasmo le loro doti di scrittura creativa. Due le sezioni a cui hanno scelto di aderire: quella del racconto breve, a tema libero, e quella del racconto brevissimo, per cui era stato assegnato il tema “bianco”.

Tra i partecipanti del nostro liceo, tre studentesse sono arrivate tra i finalisti nella sezione del racconto breve: Alida Mancini, Viola Vici e Greta Lunedei, che ha anche ricevuto una menzione della giuria con il racconto “Notte di stelle”; nella sezione brevissimi sono invece arrivati in finale gli studenti Tommaso Simoncini e Margherita Bazzocchi, che ha infine vinto il primo premio e ricevuto la menzione dell’associazione, con il racconto “Filo di ragno”.

L’associazione culturale Energheia, costituita nel 1989 a Matera è nata allo scopo di ricercare e realizzare iniziative legate a nuovi strumenti di espressione giovanile ed è un punto di riferimento nel panorama culturale italiano ed europeo. Il concorso, che è giunto alla sua XXVII edizione, non riguarda solo la scrittura, ma anche le arti visive, i cortometraggi e i fumetti, e viene  bandito ogni anno con l’intento di valorizzare e promuovere la creatività, le doti artistiche ed espressive dei giovani; alcuni dei vincitori delle precedenti edizioni sono diventati scrittori professionisti per famose case editrici.

Il Liceo Monti si è distinto non solo per l’alto numero dei partecipanti, ma soprattutto per le capacità e l’originalità dimostrate dalle studentesse e gli studenti, che hanno saputo dedicarsi con slancio a questa sfida, mentre stavano vivendo un periodo particolarmente difficile e impegnativo della loro vita scolastica. A loro vanno le nostre più gioiose congratulazioni e la nostra gratitudine: Anita Benaglia, Alessandra Bonoli, Marta Innocente, Greta Lunedei, Viola Vici (classe 3Ac); Anna Bertozzi, Matilde Bianchi, Sabrina Braghittoni, Edoardo Dell’Accio, Angelica Foschi, Eleonora Magnani, Rebecca Paolini (classe 4Ac); Alida Mancini (classe 4Bc); Tommaso Simoncini (classe 5Bc); Margherita Bazzocchi, Asia Fazzini, Anastasia Fesani, Alessia Piscaglia, Greta Amerisa Sarcina, Giovanni Maria Serra, Carmen Tranelli (classe 5Cc).

(prof.sse Francesca Canziani – Silvia Mignatti)

***

da www.torresette.news

Torre Annunziata – Giovanna Barba, 19 anni, un’eccellente promessa della letteratura italiana

Torre Annunziata - Giovanna Barba, 19 anni, un'eccellente promessa della letteratura italiana

“Premio Energheia”: unica finalista del Sud d’Italia per la categoria 15/21 anni. L’abbiamo intervistata

mercoledì 25 agosto 2021Lo leggo dopoA cura di Anna Casale

Una giovane ed eccellente promessa della letteratura italiana: Giovanna Barba, 19 anni, con il racconto “Vento alle parole”.

“Premio Energheia” è il concorso letterario, promosso dall’associazione culturale “Energheia” di Matera,  dedicato ai racconti brevi, fumetti e soggetti per realizzare cortometraggi, rivolto a due fasce d’età, 15/21 anni e over 22, articolato in più sezioni: Racconto Breve,  tema libero per un massimo di quindici pagine, Brevissimi Domenico Bia, racconti brevissimi massimo quattromila battute, Energheia Cinema, soggetti per cortometraggi a tema libero con un massimo quattromila battute e Nuvole di Energheia, sezione dedicata al fumetto a tema libero, massimo dieci tavole prodotte con qualsiasi tecnica manuale.PUBBLICITÀ

Il concorso “Energheia” è affiancato da “Energheia Europa”, destinato agli scrittori dei Paesi Europei e Mediorientali.

Il “Premio Energheia” ha come fondamento quello di dare la possibilità a, giovani e non, scrittori in erba di  comunicare, emozionare, assecondare e librare la creatività, raccontando e raccontandosi con la fantasia.

Un’occasione in cui scambio ed interazione culturale convergono in un linguaggio unico, la scrittura.

Giunto alla sua ventisettesima edizione vede tra i finalisti nella sezione giovani (15/21 anni) una giovane ed eccellente promessa della letteratura, la torrese Giovanna Barba, classe 2002, con il racconto “Vento alle parole”, unica finalista del Sud d’Italia per la sua categoria.

La Barba arriva da un brillante successo scolastico, la maturità classica, quest’anno, con cento e lode, conseguita presso il Liceo “Pitagora-Croce” di Torre Annunziata.

Giovanna, innanzitutto complimenti per la qualificazione come finalista al “Premio Energheia”, come stai? Come ti senti?

“Grazie, beh non me lo aspettavo, sono ancora frastornata. Quando ho ricevuto la comunicazione di essere entrata in finale ho impiegato qualche ora per realizzare. È una soddisfazione essere tra i dieci finalisti e soprattutto essere l’unica del meridione, anche questo per me è un grande traguardo”.

La scrittura è sempre stata tua compagna o questa è la prima volta che ti rapporti con essa?

“Non ne ho mai fatto mistero, anche a scuola sapevano che fin da piccola il mio sogno sarebbe stato diventare una scrittrice da grande. Nel tempo ho sempre partecipato a concorsi di scrittura proposti dal mio Istituto, ricevendo anche dei premi. Ho sempre colto la palla al balzo per mettermi in gioco”.

Vento alle Parole, il tuo racconto in concorso di cosa narra?

“E’ un racconto ambientato nel periodo del primo lockdown, la protagonista è Sofia, una giovane ragazza che vede cambiare da un giorno all’altro la sua vita, come del resto quella di tutti gli altri ragazzi. Man mano che il tempo passa vede crollare alcune sue certezze, sente la nostalgia del quotidiano, della famiglia, degli amici. All’alba del suo diciottesimo compleanno si affaccia al balcone, l’unico luogo in quel periodo che ci permetteva di assaporare un po’ di socialità, ed al balcone di fronte vede Leo, un ragazzo taciturno, con cui Sofia inizia a comunicare in un modo molto particolare”.

***

da www.squoleperscrittori.it

Premio letterario Energheia

È aperto il bando 2021 per il Premio Letterario Energheia, giunto alla XXVII edizione e promosso dall’omonima associazione culturale di Matera.
Il concorso, diviso in due sezioni, scrittori dai 15 ai 21 anni / scrittori oltre i 22 anni, prevede l’invio di un racconto inedito a tema libero della lunghezza massima di 21.000 battute distribuite in non più di 15 cartelle.Tra i dieci racconti finalisti selezionati, la Giuria designerà il racconto vincitore e il racconto da sceneggiare cui ispirare la successiva produzione di un cortometraggio. Tutti i racconti finalisti saranno pubblicati sul sito dell’associazione – e in un’antologia che sarà inviata ai partecipanti.

foto-bando-letterario-2021-710×359

I brevissimi di Energheia Domenico Bia
In questo caso inviare un racconto inedito avente come tema “bianco” della lunghezza non superiore a 4.000 battute. I tre racconti più votati saranno oggetto di pubblicazione e premiati.Premio Energheia Cinema
Inviare il testo di un solo soggetto per la realizzazione di un cortometraggio, a tema libero e della lunghezza non superiore a 2 pagine.
Il miglior soggetto, selezionato da un comitato di esperti, sarà premiato e tradotto in un cortometraggio.È possibile partecipare ad una o a più sezioni del Premio, per concorrere inviare i racconti per posta elettronica al seguente indirizzo: energheia@energheia.org, la scadenza è il 10 giugno 2021.
Il testo completo del bando sul sito http://www.energheia.org/il-bando-del-premio-letterario-energheia-2021.html

https://openweb.unipv.it/openweb/PAV001/#!rec?id=LEK0023845
Biblioteca Civica “Carlo Bonetta”, Pavia

***

da https://www.informagiovani.fe.it/

RIPARTE IL PREMIO LETTERARIO ENERGHEIA 2021.

17-11-2020

L’associazione culturale Energheia di Matera comunica che è stata bandita la ventisettesima edizione del Premio letterario Energheia

L’edizione 2021 si articola in diverse sezioni:

Premio letterario Energheia per racconti brevi, per un massimo di 15 pagine, a tema libero e rivolto a due fasce di età:

giovani dai 15 ai 21 anni, rivolto ai giovani delle Scuole Superiori della Penisola

adulti, oltre i 22 anni

Premio I brevissimi “Domenico Bia” – racconti brevissimi, per un massimo di 4000 battute, spazi inclusi, rivolto a tutti, senza distinzione di età, sul tema:”Bianco“.
Premio Energheia Cinema, un soggetto per un cortometraggio, per un massimo di 4000 battute, spazi inclusi, rivolto a tutti, senza distinzione di età e a tema libero.
Nuvole di Energheia, storie a fumetti, a tema libero, per un massimo di 10 tavole usando qualsiasi tecnica manuale, è rivolto ai giovani dai 15 ai 21 anni e a coloro che hanno oltre i 22 anni.

La scadenza delle diverse sezioni è fissata per il 10 giugno 2021

Scarica il bando Energheia 2021_XXVII edizione www.energheia.org/il-bando-del-premio-letterario-energheia-2021.html

INFO:

Segreteria del Premio – Via Lucana,79 – 75100 Matera
fax 0835264232 – mob 3471286099
www.energheia.org – energheia@energheia.org
Facebook: premio energheia Twitter: PremioEnergheia
linkedIn: Premio Letterario Energheia

Immagini:

da https://www.econewsonline.it/

***

I vincitori del premio Energhia

Per la sua ventisettesima edizione, la rassegna ha visto la premiazione dei suoi candidati in diverse sezioni del premio.

Una rassegna, quella di Energheia, che si è aperta con un incontro sulla biblioteca digitale dell’associazione e poi proseguita con incontri tematici.

La cerimonia di consegna dei premi (un manufatto in ceramica) è avvenuta sabato scorso presso il museo archeologico “D.Ridola”.

Tra i giurati Maurizio Bettelli (scrittore e musicista), Marco Cassini (editore e scrittore), Emanuele Cerullo (scrittore), Corinna De Cesare (scrittrice e giornalista) e Irene Gianeselli (scrittrice).

Un premio, quello di Energheia, che premia singoli racconti, poi raccolti in un’antologia.

Ad aggiudicarsi il premio per la categoria “adulti” la materana Agnese Ferri. Premiati anche il miglior soggetto di Giuseppe Guglielmo Pappalardo. Altre sezioni in concorso: premio Energheia “giovani”, “i brevissimi”. Tra i premiati anche partecipanti provenienti da Grecia, Spagna, Slovenia e Libano.

La rassegna, che sin dall’inizio porta la firma di Felice Lisanti, prosegue con altre e diverse iniziative.

da: www.uniba.it

Premio letterario Energheia 2021

 
Scadenza: 10 giugno 2021
 
Premio letterario Energheia 2021

L’associazione culturale Energheia di Matera bandisce la XXVII edizione del Premio letterario Energheia per racconti brevi, fumetti e soggetti per la realizzazione di un cortometraggio Energheia.

L’edizione 2021 si articola in diverse sezioni:

– Premio letterario Energheia per racconti brevi, per un massimo di 15 pagine, a tema libero e rivolto a due fasce di età: giovani dai 15 ai 21 anni, rivolto ai giovani delle Scuole Superiori della Penisola; adulti, oltre i 22 anni.

– Premio I brevissimi “Domenico Bia” – racconti brevissimi, per un massimo di 4000 battute, spazi inclusi, rivolto a tutti, senza distinzione di età, sul tema:”Bianco“.
– Premio Energheia Cinema, un soggetto per un cortometraggio, per un massimo di 4000 battute, spazi inclusi, rivolto a tutti, senza distinzione di età e a tema libero.
– Nuvole di Energheia, storie a fumetti, a tema libero, per un massimo di 10 tavole usando qualsiasi tecnica manuale, è rivolto ai giovani dai 15 ai 21 anni e a coloro che hanno oltre i 22 anni
 
***

da https://polytroponmagazine.com/

Premio Energheia Libano 2021: una conversazione con il vincitore Tarek Bou Omar

Premio Energheia 2021 a Matera: Tarek Bou Omar è il vincitore del Premio Libano con il racconto Flammes Douces. Lo abbiamo incontrato per una breve intervista. Di sé racconta che è un Ingegnere elettronico, è allievo della Facoltà di Letteratura della Sorbonne Université di Parigi e attualmente segue il Master di Letteratura e Linguistica all’Università di Bologna “Alma Mater Studiorum”. Scrivere è il suo modo per sentirsi guidato nella scelta di decisioni importanti per la sua vita e negli ultimi anni è stato finalista e vincitore di numerosi premi internazionali tra cui il Premio Energheia Lebanon, il Nouvelles Avancées, e il Prix des Jeunes Écritures. Attualmente sta lavorando a diversi progetti in parallelo e spera di diventare uno sceneggiatore. Quando non ha niente da fare legge, scrive o guarda serie, ama camminare e stare in contemplazione.

Tarek ha 24 anni e durante la cerimonia di premiazione ha mostrato la bandiera del suo Paese con commozione. Questo gesto ha toccato tutti profondamente. Nei suoi racconti aleggiano una rabbia e una sofferenza profonde e, allo stesso tempo, il rispetto per la vita e il desiderio di un riscatto.

Quando hai scritto il tuo primo racconto?

Avevo 19 anni. Il protagonista di quella prima storia era un uomo in cerca della ragazza che aveva amato durante la sua fanciullezza. Sono una persona riservata, scrivere è il modo migliore per esprimermi. Amo molto le parole e mi diverte combinarle in modo nuovo.

Quali autori ti affascinano?

Agatha Christie, Gosho Aoyama, Albert Camus, Samuel Beckett e Freud. Mi piace anche lo scrittore francese Jean-Philippe Blondel, il suo stile è molto accattivante.

Raccontaci della tua storia, Flammes Douces, che quest’anno ha vinto il Premio Energheia Libano.

Si tratta di un thriller psicologico che indaga le ricadute della crisi familiare sulla salute mentale di un bambino. La storia comincia con una casa che brucia in un villaggio. Questa casa è osservata da Theo, un adolescente che soffre di una malattia mentale. Theo viaggia nel tempo mentre corre verso la casa per capire cosa è accaduto e ci mostra la sua sofferenza nell’ambiente familiare tossico. Nel finale viene svelato un rapporto tra il passato e il presente e così scopriamo chi ha bruciato la casa, perché e come.

C’è un rapporto tra il tuo racconto Fantòme che vinse il Premio Energheia 2019 e Flammes Douces del 2021?

Sì, i due racconti sono oscuri e i loro temi principali sono la violenza e la vendetta. I loro protagonisti sono anche molto simili: la madre, il padre e il loro bambino. In Fantòme la storia è scritta insistendo sul pronome “tu” riferito alla madre e il bambino è un feto abortito. In Flammes Douces il bambino è un teenager ed è direttamente il narratore.

Durante la cerimonia di premiazione ci ha molto commosso il tuo gesto: raccontaci che significato e che valore ha per te la bandiera del tuo Paese.

Ho tenuto la bandiera per dire che nonostante tutto ciò che sta accadendo nel mio Paese (crisi economiche e politiche), posso ancora rappresentarlo in bene, sono orgoglioso di essere libanese.

Flammes Douces. Scegli per noi un estratto del racconto.

Scelgo proprio l’incipit della storia, qui le fiamme stanno parlando con il bambino. L’intestazione è l’estratto di una lettera in forma di poesia di Kahled Hosseini dal titolo Sea Prayer.

I look at your profile in the glow of this three-quarter moon, my boy, your eyelashes like calligraphy, closed in guileless sleep. I said to you, “Hold my hand. Nothing bad will happen.”

EN VERSION

“24 years old. I’m an electrical engineer and an alumnus of the Faculty of Literature of Sorbonne University. I’m currently pursuing a Masters in Literature and Linguistics at the University of Bologna through an exchange program with Sorbonne University. 

I love writing so much; it has always guided me and helped me take serious decisions in my life. Through the last years, I have been a finalist and laureate of several international writing competitions, including Energheia Lebanon, Nouvelles Avancées, and Le Prix des Jeunes Écritures. Currently, I’m working on many writing projects in parallel, and in the long term, I would like to become a screenwriter.

When I do not have anything to do, I read, write, or watch series. I also like to walk and contemplate”.

Tarek Bou Omar

When did you write your first short story?

I was 19 years old when I wrote my first short story. It was about a man searching for the girl he loved during his childhood. I’m a reserved person so writing is the best way to express myself. I also like words so much and I enjoy making new combinations of them.

Which authors fascinate you?

I like Agatha Christie, Gosho Aoyama, Albert Camus, Samuel Beckett, and Freud. I also like a French writer called Jean-Philippe Blondel – his style is very captivating.

Tell us about your winning short story at the Premio Energheia 2021.

It’s a psychological thriller reflecting the influence of the family environment on the children’s mental health. The story begins with a burning house inside a village. This house is perceived by the narrator, Theo, who is a teenager suffering from a mental illness. While Theo is running towards the house to understand exactly what is going on, he time travels to tell us how he used to suffer from a toxic household. At the end of the story, there’s a link between the past and the present, and we discover exactly who burnt the house, why they did it and how. 

Is there a link between Fantòme, your first award-winning short story from 2019, and Soft Flames?

Yes, the two short stories are dark and their main themes are violence and revenge. Their characters are also very similar: the mother, the father, and their child. In the first one, the story is written with the pronoun ‘you’, referring to the mother, and the child is a fetus who was aborted. In the second one, the child is a teenager and he’s himself the narrator. 

Tell us about the flag of your country and the value that you gave to this symbol during the award ceremony of the Premio Energheia this year.

I held the flag to say that despite everything that’s going on in my country (economic and political crises), I can still reflect a good image of it, and I’m proud of being Lebanese.

Soft Flames. Choose for us a meaningful sentence from your short story.

I will choose the header of the story, in which the flames are talking to the child. The header is an excerpt of one of Khaled Hosseini’s poems, called ‘Sea Prayer’.

I look at your profile in the glow of this three-quarter moon, my boy, your eyelashes like calligraphy, closed in guileless sleep. I said to you, “Hold my hand. Nothing bad will happen.”