Caricamento in corso
Rassegna Stampa

A Matera si è svolta la cerimonia di consegna del riconoscimento letterario Energheia

Corriere del Giorno – Martedì 26 Settembre 2000
 
 
Non solo libri: cronaca di un Premio
Matera, la città dei Sassi, sabato 16 settembre 2000, ha accolto i finalisti del premio letterario Energheia e i membri delle giurie con un’aria settembrina dolce e profumata. E’ il profumo delle sue rocce silenziose, il profumo di una città che si ama e per questo molto amata, da chi qui ci abita da sempre e da chi ci arriva come turista occasionale e poi la porta via, negli occhi e nel cuore. I validissimi promotori del Premio, quest’anno alla sesta edizione, in collaborazione con la Fondazione “Il Fiore” di Firenze, hanno organizzato una serata davvero speciale.[…] I premi da assegnare sono quattro: Premio letterario Energheia per il miglior racconto scelto tra i dieci finalisti; il Premio per il racconto da sceneggiare; il Premio Africa Teller e infine il Premio Telematico: “I brevissimi di Energheia”, dedicato al concittadino Domenico Bia, prematuramente scomparso. Nell’era di Internet il racconto telematico non poteva mancare, hanno risposto centoventi scrittori, votati a loro volta da altri cinquecento visitatori che hanno decretato i tre brevissimi vincitori della sezione. Per il racconto da sceneggiare, il presidente Antonio Syxty, regista dagli occhi celesti e dalla simpatia contagiosa, si è fatto portavoce della difficoltà incontrata nel dover scegliere tra racconti scritti per un concorso letterario. […] Il primo è fatto di emozioni, parole che evocano stati d’animo; il secondo necessità di immagini, luci, suoni, colori. […] Non solo libri, si diceva inizialmente, ebbene il momento più coinvolgente si è avuto con il Premio Africa Teller. La rivista “Nigrizia”, con sede in Verona, dal 1872 impegnata a raccontare l’Africa nel modo più obiettivo possibile, con la collaborazione dei giovani materani promotori dell’iniziativa e con Padre Kizito Sesana dei Padri Comboniani, ha organizzato questo premio per gli scrittori del Kenya. Grazie a Padre Kizito, ad Internet e al passaparola tra i giovani frequentatori del centro Koinonia, il Kenya ha dato prova di una vivacità culturale che pochi di noi immaginavano. Sono giunti decine di racconti. […] Ha vinto una ragazza ventenne, Jane Kambura Kimathi, con il racconto autobiografico: Mummy’s girl (letteralmente la ragazza di mamma).[…] La storia di una tragedia, quella della mamma di Jane, morta di Aids e per questo indegna di essere sepolta nella tomba della famiglia. […] Jane trascorrerà una settimana in Europa ospite dei “ragazzi di Energheia”, perchè i sogni qualche volta prendono forma. […] In Piazza del Sedile cominciava ad aleggiare un vento leggero quando la Giuria del premio letterario, presieduta dalla scrittrice Adele Cambrìa e composta da Pino Corbo, Chiara Gamberale, Alberto Scarponi e Michele Salomone ha premiato i dieci finalisti tra lo stupore generale. Sì, perché molti di loro sono ragazzi tra i quattordici e i venti anni. Ragazzi che hanno parlato di passioni tradimenti ambientati nel Risorgimento, dell’orrore della guerra dei Balcani, o dell’amore per la musica tutta e per il Jazz in particolare. […] Il vincitore assoluto del Premio Energheia è un professore di Santeramo (BA), Onofrio Arpino, che con il suo racconto “Petrolio”, ha fatto rivivere le emozioni e le ansie di un giovanissimo maestro in un paesino di poche anime. […]
La giuria della VI edizione del Premio Energheia 2000