Caricamento in corso
Rassegna Stampa

“Comuni immortali” al Premio Energheia

Il Quotidiano – Giovedì 14 settembre 2006

I comuni immortali di Isabella Marchiolo giungono a Matera.
La presentazione del libro “I comuni immortali” (Palomar 2006) è prevista per questa sera, in Via Ridola, all’interno della tre giorni organizzata dall’associazione culturale Energheia e in occasione degli eventi correlati al XII Premio Energheia.
L’opera della giornalista e scrittrice calabrese sta ottenendo un buon successo di critica, e sta cominciando a farsi conoscere sulla scena letteraria nazionale. Durante l’evento è previsto un contributo dell’editore Michele Trecca, della casa editrice pugliese Palomar.
Fra i giudizi più lusinghieri attribuiti a questo esordio narrativo della Marchiolo è giunto quello dello scrittore Giulio Mozzi. Le vite semplici e originali pensate e messe sul filo della carta dalla giovane scrittrice.
La cifra stilistica di questa autrice meridionale, riflessi quanto arguta, non poteva essere sottovalutata dal noto autore. “Una scrittura semplice, duttile, sommessa, essenziale. Delle storie minime, vicine all’esperienza, sottilmente disturbanti, paradigmatiche. L’autrice – annota fra le altre cose l’attento Giulio Mozzi – sembra parlare da dietro un’afasia. Non si sente sforzo, nella sua voce, ma una sorta di opacità. Non è una voce cristallina: è vetro smerigliato. Non c’è trasparenza: c’è una materia semidensa nella quale il mio sguardo entra, si invischia, rimane prigioniero”.
Le parole immaginate e fatte pulsare nella dimensione di questo testo scorrevole e sofisticato, minuto e gradevolissimo, fascinoso e sospiroso sono agguantate dalla realtà e dalla fantasia, prelevate dalla storia e dal futuro per poi divenire domande, anzi addirittura coscienza.