Caricamento in corso
Energheia EuropaRassegna Stampa

A László Potozky il Premio Energheia Ungheria 2017

L’associazione culturale Energheia comunica che lo scrittore László Potozky, giovane autore trentenne di Budapest con il racconto: Délelőtt (L’offeso)

si è aggiudicato il Premio Energheia Ungheria 2017.

Autore di testi teatrali, e con esperienze di giornalismo ha iniziato a scrivere dal 2009, con racconti pubblicati su diverse riviste ungheresi e tradotti in diversi Paesi europei: Germania, Spagna, Romania, Slovacchia e Polonia. È risultato vincitore in diversi concorsi letterari e nel tempo libero ama camminare e andare in bicicletta, ma non disdegna i video giochi.

I racconti finalisti saranno pubblicati sul sito dell’associazione www.energheia.org e nell’antologia dei racconti del Premio Energheia in lingua originale e nella relativa traduzione italiana.

 

Quest’anno, lo ricordiamo, il Premio in terra Magiara ha avuto il sostegno dell’Accademia di Ungheria di Roma, dell’associazione di scrittori ungheresi “Jozef Attila” e dell’Università di Firenze, Dipartimento di Lingue, Letteratura e studi interculturali diretta dalla scrittrice Beatrice Tottossy.

Il vincitore, sarà ospite della nostra città in occasione della cerimonia di consegna della XXIII edizione del Premio Energheia, il 16 settembre p.v., nei giardini del Museo D. Ridola. Sarà presente il Direttore del’’Accademia di Ungheria di Roma Antal Molnar e la Prof. Beatrice Tottossy dell’Università di Firenze che hanno coordinato il Premio.

L’associazione ricorda, infine, che nei prossimi giorni verranno indicati i vincitori delle altre sezioni del Premio Energheia Europa e i finalisti della ventitreesima edizione del Premio.