Caricamento in corso
Rassegna Stampa

Carmen Lasorella premia Domenico Menna autore del racconto “Digito a papà”

La Gazzetta del Mezzogiorno – Lunedì 2 Agosto 1999

Un’oasi per la scrittura giovane

A un quindicenne la quinta edizione di Energheia

Piazza Sedile trasformata nel salotto letterario della città. Con tanto di scrittori e di pubblico. Lo ha affermato anche la giornalista di origini lucane, Carmen Lasorella nel presentare la quinta edizione del premio letterario Energheia organizzato dall’omonima associazione. “Queste iniziative – ha detto la giornalista che ha presieduto la giuria – vanno sostenute soprattutto per il loro alto valore educativo”. Ed ha espresso apprezzamento per il fatto che al concorso “hanno partecipato soprattutto giovani autori, desiderosi di giocare con la parola”. Ed è proprio a un giovane che è stato assegnato il primo premio. Si tratta di Domenico Menna 15 anni, di Roma, autore del racconto “Digito a papà”, una storia, secondo la giuria, particolarmente suggestiva ed attuale che parla del dialogo via intenet fra un ragazzino e suo padre divorziato.
Fra i racconti da sceneggiare ha vinto Sara Muscogiuri, 18 anni, di San Pancrazio Talentino (BR). È l’autrice di “Storia di un muro”. Nella sezione adulti la segnalazione della giuria è andata al racconto “Rose” di Laura Silvestri, 41 anni di Cuneo. È la descrizione di una New York notturna decisamente sopra le righe. Tutti i racconti finalisti saranno inseriti in un libro che verrà presentato in autunno. “Ora stiamo pensando all’edizione del duemila che, con ogni probabilità – dice Felice Lisanti, di Energheia – nascerà sulla base di un gemellaggio con una Fondazione di Firenze”.