Caricamento in corso
Foto incontri e attività

Byblos_Libano 2012

L’antica Biblo, che si trova circa 40 km a nord di Beirut, sulla costa, è una delle città che sono state ininterrottamente abitate nel corso dei secoli. Biblo era già abitata 7000 anni fa, durante il periodo Neolitico. Nel terzo millennio a.C. divenne il più importante porto commerciale della zona, da dove partivano carichi di legno di cedro e olio destinati all’Egitto. È stato il principale centro fenicio fino al X secolo a.C.: qui si sviluppò l’alfabeto lineare, precursore dei moderni alfabeti. Invasa dai Persiani, da Alessandro Magno, dai Romani, dai Bizantini e dagli Arabi, Biblo cadde nell’oblio dopo essere stata presa e poi abbandonata dai crociati. Prima della guerra civile Biblo era una tappa obbligatoria nel circuito del jet-set. Ora, fortunatamente, lo storico porto e la pittoresca città vecchia non sono andati distrutti. Alle rovine si accede, a sud della città vecchia, attraverso i resti del Castello dei Crociati, che domina i bastioni medievali della città. Ci sono resti di capanne risalenti al V millennio a.C., il tempio di Baalat Gebal del 2800 a.C., un tempio a forma di L del 2700 a.C., due tombe reali e un tempio dell’inizio del II millennio a.C., e un anfiteatro di epoca romana. Nei pressi troviamo la Chiesa di S. Giovanni Battista, costruita dai crociati.