Caricamento in corso
Rassegna Stampa

Azar Nafisi al galà di Energheia. La scrittrice iraniana aprirà la 10° edizione del premio letterario

La Gazzetta del Mezzogiorno – Martedì 14 settembre

La giuria individuerà il racconto migliore che sarà poi sceneggiato per la produzione di un cortometraggio

Sarà la scrittrice iraniana Azar Nafisi ad aprire la decima edizione del premio letterario Energheia. Organizzato dall’associazione culturale che dà il nome alla manifestazione: l’autrice di “Leggere Lolita a Teheran” incontrerà i suoi lettori giovedì 16 settembre, in Piazza Ridola, dalle 19 in poi. Parte così la tre giorni del Premio, che si concluderà sabato 18, con la partecipazione di tutti i partecipanti e la premiazione finale, fissata alle 20 in Piazza Sedile. Al premio letterario Energheia, ormai appuntamento fisso per gli appassionati di scrittura, anche quest’anno sono arrivati racconti da tutt’Italia. La giuria, Carmen Lasorella, giornalista, Luca Nesti, cantautore, Antonio Petrocelli, attore, Christian Raimo, scrittore, e il presidente del premio letterario di Basilicata Santino Bonsera. Saranno loro a scegliere fra i tredici elaborati giunti in finale, il racconto migliore, che poi verrà sceneggiato per la produzione di un cortometraggio. Ma molti aspiranti scrittori hanno partecipato alle altre due selezioni del Premio, la “giovani” e la “brevissimi”. Sono cinque i finalisti della sezione riservata a scrittori fra i 15 e i 21 anni; grande successo anche per il premio telematico dedicato ai racconti brevi, istituito cinque anno fa in memoria di Domenico Bia, socio di Energheia prematuramente scomparso.
Il racconto vincitore è “Il mio universo” di marina Bazzotto, ma c’è anche il Premio “Gazzetta del Mezzogiorno”, sulle nostre pagine abbiamo pubblicato i 10 racconti finalisti, chiedendo ai lettori di votare il loro preferito.
Alla cerimonia di premiazione di sabato saranno presenti anche Eden Kaku Awumey, vincitore della seconda edizione del Premio Energheia Europe e Antonio Brancica, responsabile del Centro di Lingua e Cultura Italiana di Parigi.
Previsto anche un momento musicale con l’esibizione del gruppo Patchanka Soledada.
La giornata centrale, venerdì, sarà invece riservata ai cortometraggi: dalle ore 20, in Piazza Ridola saranno proiettati e premiati i finalisti di “Cortovisioni di Energheia”. In giuria il giornalista e produttore cinematografico Franco Rina, l’attore Michele Russo, presidente dell’associazione Ulisse e Gianluigi Trevisi , direttore artistico di Time Zones.
Nel corso della serata saranno proiettati i tre cortometraggi tratti dai racconti della nona edizione del Premio: La stanza azzurra, On-Off e Eugenio.
Tre appuntamenti da non perdere dunque, all’insegna della cultura.